Le Vele... mirabile diacronia spazio-temporale...

Kult Underground

E. Blasi

Terza fatica dello scrittore siciliano, padovano d’adozione, Antonio Messina, dopo “L’Assurdo respiro delle cose tremule e “La Memoria dell’acqua”.
Antonio ci propone e narra di mondi paralleli ai nostri che, in una mirabile diacronia spazio-temporale, parlano al cuore di eterna lotta tra Bene e Male, tra Tempo e Non-Tempo, Essere ed Essenza. Il lettore è coinvolto in una giostra d’emozioni, in uno sconvolgimento di tutte le unità di tempo, luogo e spazio, nella malia di tramonti soavi e cattivi ad un tempo; di uomini buoni e cattivi ad un tempo. E l’amore, capace di sbocciare perfino tra una quasi immortale – ricordate “Highlander”? Beh, qui le spade non visibili dei Cerchi tagliano l’umanità nell’anima degli abitanti del Sole Pallido a fette meglio di come quelle dei “Qulgan” tagliavano le teste degli “Highlanders”, appunto – ed un computer, la fa da padrone, sconvolge chi ne è avvinto – ed ora ricordate gli struggimenti della dolceamara invincibile fiera che attanagliava l’infelice poetessa Saffo? Beh, questo è finanche più brutale, anche se in apparenza flautato e dolce come seta –, ma NON salva mai. Perché agli uomini non è data nemmeno la consolazione dell’unità di tempo e di spazio e di luogo, giacché «Il confine tra il bene e il male è sottile; il confine tra religione e vera fede è sottile; il confine tra l’esser primitivi e l’esser civilizzati, quasi inesistente» (dalla Nota introduttiva di Monica Cito) Ricordate il fiume di Eraclito? Bene, è la fonte d’ispirazione di Antonio e dei suoi personaggi, pei quali «Sfuma la giustizia sotto il peso degli abusi di potere» (sempre dalla Nota introduttiva). Ed Antonio ci porta alle origini del nostro Passato/Futuro: ricordate “2001 Odissea nello spazio”? Beh, qui anziché le scimmie primordiali combattenti con ossi a mo’ di clave abbiamo Cerchi, Ennengor, Turganev, Ruresh, ovverosia: Essenze di Umano, Uccelli Guerrieri, Rocce Guardiane.
E dunque «Scompaiono di botto le migliori fantascienze cinematografiche degli ultimi vent’anni» (ibidem)
Elisabetta Blasi

Commenti

Post popolari in questo blog

IL MALE PEGGIORE IL NUOVO ROMANZO DI G. IANNOZZI

RISTAMPA AGGIORNATA DI ALMENO IL PANE, FIDEL! NEL DECENNALE DELLA SUA USCITA - 2006 - 2016. GORDIANO LUPI