Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2008

Roberto Mistretta sulle orme di Camilleri

Il canto dell'upupa in libreria Disponibile dal 31 gennaio, in tutte le librerie: "Il canto dell'upupa" , un'indagine del maresciallo Saverio Bonanno".
Leggi le prime pagine di "ll canto dell'upupa" Aveva tuonato e pure un lampo aveva spaccato il cielo, illuminandolo di blu. La berlina si parò di fronte all'improvviso. Aspanu frenò d'istinto, con violenza rotò il volante contromano per evitare l'impatto, gli pneumatici morsero il terriccio ai bordi della strada tornata buia. La corsa della station wagon si arrestò in un appezzamento arato di fresco. Sassi bruni coperti da scaglie nere affioravano dalla terra grassa. Un secolare carrubo offriva le fronde a stelle e luna."Che minchia fai?" imprecò Aspanu scendendo dall'auto. Era furente ma le gambe si erano fatte di ricotta per lo spavento. L'imprecazione si assopì in gola, mentre il colpo gli arrivava dritto sparato ai reni, saliva per la spina dorsale e gli esplodev…

Mangialibri intervista Antonio Messina

Come nasce la tua scelta di 'riscoprire' proprio la fantascienza come mezzo di espressione dei tuoi messaggi, delle tue idee, delle tue emozioni? In fondo è un genere letterario da sempre (ingiustamente) accusato di essere soltanto 'popolare', banale, infantilistico... L’arte del raccontare, e la conseguente gioia del leggere, è in decadenza; la causa è certamente da ricercare nella crisi della ricerca dell’intimità interiore, che esce ogni giorno di più dal nostro costume per accordare la preferenza, sia all’interno delle mura domestiche, sia, soprattutto, nei luoghi di consumo del tempo libero, alla televisione, ai mass media in genere, agli spettacoli frivoli, che stordiscono l’uomo, svuotandolo spesso dei suoi pensieri e dei suoi sentimenti. La nostra educazione intellettuale, forse per una sorta di eccessiva fretta della storia, non ha trovato un passaggio sufficientemente ampio per evitare ai più un salto brusco, dalla vera cultura al fenomeno giornalistico, pubbl…

Mangialibri D Frati

Le vele di Astrabat
in

Antonio Messina Il Foglio 2007 Un uomo e una donna passeggiano sulle rive di un mare lontano, sconosciuto. Lui la ama da anni, lei - che si chiama Niral - ricambia con una tenerezza venata d’ombre. Sfidando la sottile gelosia di Niral, Otlan le racconta due storie tratte apparentemente dal suo passato. Nella prima, un supercomputer viene trasferito sul remoto pianeta Astrabat per analizzare l’ambiente e carpire il segreto dei venti che soffiano nei deserti, capaci di rigenerare le cellule e donare l’immortalità. Ma Astrabat muta anche il computer, che aquisisce una coscienza (ora si chiama Neilos) e persino dei sentimenti. Nuove spedizioni seguono la prima del 2136, nuovi coloni si stabiliscono su Astrabat (tra i quali il narratore), e Neilos diviene una entità ingombrante, perché serba il segreto dell’immortalità nei suoi circuiti. Un segreto che una donna di nome Neha potrebbe raggiungere non grazie a chissà quale perizia informatica, ma con l’amore che la …

Coppie diaboliche di Gordiano Lupi e Sabina Marchesi

Gordiano Lupi e Sabina Marchesi
Coppie diaboliche
dal delitto di Marostica al giallo di Omegna. 34 casi di «crimine a due». 1902-2006 13,0x21,0 - 248 pp. – Euro 16,50


PER ORDINARE DIRETTAMENTE DAL SITO DELL'EDITORE:
http://www.edolimpia.it/libro.php?codice=5180801
LIBRERIE FIDUCIARIE OLIMPIA DOVE TROVI PIU' FACILMENTE IL LIBRO:
http://www.edolimpia.it/data/pdf/librerie.pdf
COPPIE DIABOLICHE di Lupi & Marchesi raccoglie numerose storie, lontane nel tempo e nello spazio, di coniugi, amanti, omosessuali, fratelli, padri e figlie dall'apparenza irreprensibile, ma capaci di gesti atroci, anche ripetuti ossessivamente nel tempo, fini a sestesi. Dal delitto di Maristica dei primi del Novecento ai mitici Bonnie e Clyde, per giungere al caso Bebawi, e infine, ai giorni nostri, a Marc Dutroux, il mostro di Marcinelle, a Erika De Nardo e Mauro (Omar) Favaro, senza dimenticare la coppia Mambro-Fioravanti, Christine e Lèa Papin... Un viaggio attraverso i crimini di coppia del secolo appen…

In fondo ogni uomo è una pietra...

Sacha Naspini
I sassi
Edizioni Il Foglio

“In fondo ogni uomo è una pietra, a suo modo. Ogni vita lo è. Le vite sono come i sassi, rotolano una accanto all’altra, cozzano, si rompono in frammenti; e i frammenti si scontrano con altri frammenti… Ogni vita è ricordo e possibilità di un’altra vita. Una vita può raccontare altre vite, o esserne il riassunto. Riassunto di un’identità, dove si capisce cosa porta qualcuno alle proprie scelte, cosa le comanda, se davvero esiste un libero arbitrio al di là del vortice dove ogni giorno ruotiamo di moto proprio, sulla spinta di altri moti che ci hanno toccato prima, che ci toccheranno…” Spesso si considerano i noir romanzi di pura evasione, ma mai si pensa di associarli ad altri non di genere e che per qualità rientrano di diritto nella buona letteratura. Penso che questa omissione dipenda dal fatto che la trama è spesso, per non dire quasi sempre, l’elemento essenziale dell’opera, mentre altri aspetti, comunque importanti, sono meno curati, quando …

Le Vele e la Memoria Bologna 15 Febbraio

Comune di Bologna Quartiere Navile
Biblioteca Lame


Venerdì 15 febbraio alle ore 18
Presso il centro sociale Croce Coperta
Via Papini, 28 Bologna

Aperitivo letterario a cura della Biblioteca Lame del Quartiere Navile
Nell’ambito della rassegna di editori indipendenti “Io sono mia”

Incontro con l’autore Antonio Messina
Presenta Patrizia Garofalo
Alcuni brani da “La memoria dell’acqua” saranno messi in musica al pianoforte dal maestro Glauco Rosignoli e interpretati da Daria Cicognani.
Per la Rassegna di Case Editrici Indipendenti
La Memoria dell’Acqua
La memoria dell’acqua, la vita che scorre lentamente, la vita che nella ragione a volte si confonde, la vita che ha bisogno dei sogni e dell’immaginazione, la vita che non aspira alla perfezione, ma che da essa rifugge. La memoria dell’acqua, la nascita di tutte le cose, il trasformarsi, il divenire pensiero e turbamento, per poiritornare nell’esatto punto di partenza, e da lì cominciare un altro percorso, fino alla fine. Istinto earmonia, con la ragi…