Ecco il nuovo numero della Newsletter de “La Zona Morta”

Menù “La Zona Morta”




Ecco il nuovo numero della Newsletter de “La Zona Morta”: ogni 15 giorni tante notizie, anticipazioni, classifiche, aggiornamenti… e molto, molto di più! Seguiteci su www.lazonamorta.it...

E ANCHE SUI PRINCIPALI SOCIAL NETWORK


ANTIPASTI
Terre di Confine numero 02 di Davide Longoni

PRIMI PIATTI – SPECIALE INTERVISTE
Intervista ad Alain Voudì di Davide Longoni
Matteo Pisaneschi si racconta di Davide Longoni

SECONDI PIATTI
Tramonto di un eroe di Giovanni Mongini
Maleficent di Elena Romanello


CONTORNI – LE CRONACHE DI  
Come una crisalide di Davide Longoni

FRUTTA
Garda doble a cura della redazione
L’era della dissonanza a cura della redazione

DESSERT
Qualcosa cambia a cura della redazione

BEVANDE

EXTRA
Tornano le recensioni di Gordiano Lupi che stavolta ci parlerà di Elisabetta Calzolari e del suo nuovo libro dedicato a “Sguardi sull’acqua - Storie di guerra nella Bologna dei canali”, Edizioni Pendragon (190 pagine; 14 euro).

“Elisabetta Calzolari pubblica il suo primo romanzo con la bolognese Pendragon, dopo aver dato alle stampe una raccolta di racconti (Lungo la strada scritta, 2004) con un buon editore come Fernandel. Un romanzo corale ambientato a Bologna, luogo che conosce bene, composto dai ricordi della Resistenza e dalla vita quotidiana dei protagonisti, distrutta e lacerata dalla guerra civile e da un conflitto ancora lontano da finire. L’autrice si confronta con mostri sacri della narrativa italiana che si sono occupati di Resistenza, da Emilio Lussu a Cesare Pavese, passando per Elio Vittorini, Carlo Cassola e Beppe Fenoglio. E non sfigura per niente. Leggere la sua prosa forbita ed elegante, mai eccessiva, ma sempre misurata e consona alla materia narrata, equivale a veder scorrere sul grande schermo sequenze oniriche di Roma città aperta di Roberto Rossellini. Rivediamo Anna Magnani sconvolta, capelli al vento, rincorrere la camionetta tedesca che porta via il suo uomo per finire falciata dai colpi della mitraglia verso un triste destino. Neorealismo narrativo che copre gli anni 1943 - 45, corredato da foto d’epoca in un suggestivo bianco e nero, scandito dal leitmotiv dell’acqua, fiumi o canali che bagnano Bologna, e lasciano tracce di vita, disseminano speranze di un futuro migliore. Sì, perché la guerra finirà, come canta la canzone, il sale abbonderà, il pane bianco tornerà in tavola, il popolo potrà ancora sperare. Storie bolognesi d’acqua e canali, racconti di Resistenza e di guerra civile, ricordi comuni alla nostra gente, emozioni per non dimenticare, utili per i ragazzi che non hanno conosciuto e per genitori distratti che non hanno raccontato. Quando la memoria dei nonni non basta, perché ormai affievolita, soccorrono i veri scrittori che cercano di raccontare il nostro passato. Elisabetta Calzolari ci riesce bene, con stile sopraffino, verga con periodare incalzante racconti di partigiani, alleati che avanzano, fascisti che stringono accordi con gli invasori, uomini comuni che soffrono, lottano e sperano. Un romanzo che chiedeva con forza di essere raccontato, una testimonianza per le nuove generazioni. Da leggere a scuola.”.



LA CLASSIFICA

I cinque articoli più letti nelle ultime due settimane:
1)   “Anger of the dead” diventa un film a cura della redazione
2)   La protesta del silenzio di Giovanni Mongini
3)   Kafka e il mistero del processo di Gordiano Lupi
4)   Intervista ad Augusto Chiarle di Elena Romanello
5)   Vessel – Orrore in Terrasanta a cura della redazione

PROSSIMAMENTE

Interviste a Andrea Biscaro, Barbara Baraldi, Alan “Sergio” D. Altieri, Gianfranco Viviani, Francesco Spagnuolo, Sperling & Kupfer, Hypnos, Lamberto Bava, Armando Corridore, Valeria Barbera, Sandy Ecker e Davide Schito; Day of the dead 2; Ed Wood; Notte Profonda: un ricordo di Fabio Salerno; Lucio Fulci; 300; 300: L’alba di un impero; “L’ombra del dio alato” di Danilo Arona; La mantide omicida; La guerra dei mondi; Conan the barbarian; Inferni; novità Nero Press; Red Kollection; 20 anni di X-Files; i “Millelire” di Stampa Alternativa; Revolution; “Solo per noi vampiri” di Lamberto Bava; Italian Horror Fest 2014; “Sette piccoli film” di Andrzej Zulawski.

Arrivederci nell’aldilà!

Davide Longoni

Commenti

Post popolari in questo blog

IL MALE PEGGIORE IL NUOVO ROMANZO DI G. IANNOZZI

RISTAMPA AGGIORNATA DI ALMENO IL PANE, FIDEL! NEL DECENNALE DELLA SUA USCITA - 2006 - 2016. GORDIANO LUPI