Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2009

Ofelia e la Luna di Paglia

Autori Contemporanei Narrativa

OFELIA E LA LUNA DI PAGLIA - Antonio Messina
ISBN978 - 88 - 7606 - 219 - 3
€ 12,00 - Pag. 160

ACQUISTA:

http://www.ilfoglioletterario.it/Catalogo_Narrativa_Ofelia_e_la_luna_di_paglia.htm

2122. La programmatrice Nina ha progettato un videogioco di ultima generazione. Si chiama Erasmus4 ed è stato commissionato da una potente multinazionale. Poi, Nina, per una sorta di incantesimo riesce a entrare nel videogame. Si è ritrovata a viverci dentro. Si sta orientando nel mondo nuovo. Altrove, un manager ha assunto Isabel per perfezionare il programma, per cambiarlo. Nina si accorge che qualcuno sta modificando il codice della programmazione, capisce che sta rischiando la vita, perché il malvagio Julius, un personaggio che doveva essere cancellato, la sta minacciando. Julius ora è vivo, agisce come un umano in carne e ossa: il videogioco sta uccidendo Nina. Il virtuale, adesso, è soggetto al male, agli inganni, all'errore. Avidità, prepotenza e invidia sporcano la…

OFELIA E LA LUNA DI PAGLIA

Ofelia e la Luna di Paglia. Edizioni il Foglio Letterario
Prefazione di David Frati postfazione di Marina Monego dalla prefazione:La prima volta che ho letto un libro di Antonio Messina non riuscivo a credere ai miei occhi. Perché il variegato panorama delle piccole e piccolissime case editrici italiane – diciamolo - magari ribollirà di energia e passione, ma di certo non abbonda in originalità. Tipicamente, ci si inserisce sulla scia del grande bestseller di turno: e allora piovono adolescenti che si spazzolano e si fanno spazzolare, complotti esoterici nei quali chissà perché ci sono sempre di mezzo i Templari, tortuose inchieste di poliziotti maudit e via citando. Nulla di male, anzi, ma sorprese nemmeno a parlarne. Invece, quel libro – si trattava de “La memoria dell’acqua”, per la cronaca – era drasticamente, eroicamente fuori sincrono rispetto alle tendenze e alle mode letterarie: Messina infatti in quello smilzo volumetto dalla bella copertina riscopriva la forma letteraria del rac…