Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2014

Accennni d'Autunno in Libreria

Immagine
“Sì, ho scritto poesie d’amore, ho anche sognato… poi ho chiuso gli occhi e mi sono abbandonato all'aria, avevi ragione Nur, non c’è emozione più bella che abbandonarsi all'aria, chiudere gli occhi e dormire tra i cespugli di mirto, avvolti dalla luce calda delle stelle”.

FANTASTICO E ALTRI ORRORI Accenni d’autunno di Antonio Messina
prefazione di Maurizio Cometto

Euro 12 – Pag. 125 – ISBN 9788876064807
“Piani paralleli, manipolazione, scarti di memoria; due universi distanti, quello dei Nerth così falso e corruttibile e l’altro, quello degli Elth, almeno in apparenza così bello e incontaminato; memorie, solo scarti di memorie per costruire un sogno a occhi aperti, e lui era il protagonista, pensava Isaac, mentre camminava sperando di arrivare incolume agli altopiani”. Isaac vive nella città di Anigad, in un lontano futuro della Terra. Misteriose visioni turbano le sere passate a contemplare i Sentieri della Luna e l’antica strada della Luce Fluttuante. Nur e Sireus, che sussurrano…

IN LIBRERIA CALCIO E ACCIAIO di Gordiano Lupi

Immagine
DA FEBBRAIO IN LIBRERIA - Distribuzione ALI LIBRI -http://www.alilibri.it/

https://www.facebook.com/pages/Calcio-e-Acciaio-Dimenticare-Piombino/698709130159347 Gordiano Lupi -CALCIO E ACCIAIO - Dimenticare Piombino
Acar Edizioni – Euro 15 – Pagine 200 – Distribuzione Nazionale ALI
Introduzione di Gianni Anselmi, Sindaco di Piombino ed ex calciatore nerazzurro


Calcio e acciaio - Dimenticare Piombino racconta con amore e nostalgia una storia ambientata in un suggestivo spaccato maremmano.
“Aldo Agroppi era amico di sua madre, viveva in via Pisa, un quartiere di famiglie operaie, case bombardate durante la Seconda Guerra Mondiale, tragiche ferite di dolore, macerie ancora da assorbire. Giovanni ricorda una foto di Agroppi che indossa la maglia della Nazionale, autografata con un pennarello nero. Era stato proprio Agroppi in persona a dargliela, all’angolo tra corso Italia e via Gaeta, in un giorno di primavera di tanti anni fa, dove la madre del calciatore gestiva una trattoria, un posto d’alt…